Piante contro l’inquinamento grazie ad una startup di tre neolaureati veronesi

img virgilioblog.jpgUna nuova start up fondata da tre neolaureati alla facoltà di biotecnologie di Verona è la promotrice di un progetto ambizioso che sfrutta le piante contro l’inquinamento.

L’impresa, chiamata Bio Soil Expert, è figlia del progetto vincitore dell’ultima edizione del D2T Start Cup di Trentino Sviluppo.

In particolare, secondo lo studio di questa nuova azienda di Rovereto, grazie a particolari proprietà delle piante utilizzate si è in grado di far degradare il piombo tetraetile bonificando le aree inquinate. Si sono studiati alcuni batteri che sono in grado di colonizzare le piante entrando in simbiosi con esse ed accelerandone lo sviluppo vegetativo, in particolare le radici che grazie a questo sistema possono raggiungere una profondità di 3-5 metri permettendo un naturale consolidamento dei terreni.

Piante contro l’inquinamento grazie ad una startup di tre neolaureati veronesiultima modifica: 2012-01-19T17:13:39+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento