A Verona si è costruito troppo

img virgilioblog.jpgGià il titolo mi sembra abbastanza esplicito. I dati confermano questo sentore. Sono infatti 10 mila le case sfitte o mai abitate, come tanti sono anche gli uffici e i negozi nelle stesse condizioni. Con una domanda di case nettamente inferiore all’offerta costruire ancora vorrebbe dire mettere in ginocchio un mercato che già non se la passa molto bene.  

Italia Nostra con un’osservazione riguardante il Piano degli interventi si è lamentata di questa situazione e ha criticato il Piano che prevede 300 riconversioni di siti dismessi o ristrutturazioni per costruire case, alberghi, negozi, uffici, con opere di compensazione pubblica pari a 140 milioni. Massignan, il presidente dell’associazione, ha dichiarato che “questo non è un Piano che programma il territorio, come richiesto dalla nuova legge regionale, ma permette che siano occupate le poche aree ancora libere all’interno del tessuto urbano e si sfrangi ulteriormente con una edificazione disordinata e diffusa”.

Con una crisi immobiliare sempre più forte sarebbe forse meglio investire per ristrutturare, riqualificare e fornire abitazioni a basso consumo senza ampliare ulteriormente le zone edificabili e addirittura eliminando quelle che metterebbero a rischio la salvaguardia del paesaggio esistente.

A Verona si è costruito troppoultima modifica: 2011-11-24T17:22:20+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento