Spettacolo di Giobbe Covatta a San Giovanni Lupatoto

Schermata 01-2456307 alle 14.57.47.png“6 GRADI”, IL NUOVO SHOW DI GIOBBE COVATTA.

Venerdì 25 gennaio alle 21.00 al Teatro Astra di San Giovanni Lupatoto lo spettacolo teatrale “6 Gradidi Giobbe Covatta. Il nome è curioso: ancora una volta c’è un numero nel titolo, dopo “7” (come i vizi capitali) e “30” (come gli articoli della carta dei diritti dell’uomo)

Anche in questo caso c’è un forte significato simbolico: il 6 rappresenta l’aumento in gradi centigradi della temperatura terrestre. Lo spettacolo è infatti collocato nel futuro, in diversi periodi storici, nei quali la temperatura media della Terra aumenta via via di sei gradi.

I personaggi che vivranno i queste epoche saranno i nostri discendenti, figli, nipoti e pronipoti, che avranno ereditato il mondo nello stato in cui glielo avremo lasciato. I nostri più stretti discendenti avranno seri problemi e si dovranno adattare a (soprav)vivere in un pianeta divenuto assai meno ospitale di quello attuale.

Con umorismo Giobbe Covatta solleva il problema del disastro ambientale e punta il dito contro le storture di una società che spinge il piede sull’acceleratore del consumo senza riflettere sulle conseguenze. Nonostante ciò, ci dice Covatta, l’uomo non perderà il suo ingegno: il comico napoletano si è divertito ad immaginare le stravaganti invenzioni scientifiche, sociali e politiche che i nostri discendenti metteranno a punto per far fronte ad una drammatica emergenza ambientale e sociale.

Massimo Cacciari Rassegna idem Idee di futuro 2012- 2013

massimo cacciari, teatro nuovo veronaIl 19 dicembre si apre la nuova edizione della rassegna dell’associazione IDEM, tradizionale appuntamento per gli appassionati di arte e cultura, giunto alla quinta edizione. Dopo il successo delle ultime due stagioni che hanno avuto come filo conduttore riflessioni sulla “dissidenza” e le “metafore del cambiamento”, l’associazione propone quest’anno un altro tema di grande suggestione: i “Maestri dello Spirito”.

Inaugura Umberto Galimberti sui Maestri par excellence, Gesù e Socrate. A seguire il 18 gennaio Massimo Cacciari su Dante, poi da febbraio a giugno altri grandi protagonisti della nostra cultura rifletteranno su mostri sacri, gloriose e sconvolgenti stagioni, spiriti eminentissimi, intriganti e sconcertanti: Alessandro Baricco su Shakespeare, Philippe Daverio sulla Berlino del primo Novecento e “l’arte degenerata”, Beppe Severgnini sul cinico e ironico civismo di Montanelli e Flaiano, Michele Serra sulla poetica anarchica e irriverente di De André. E poi l’incontro con artisti d’oggi: l’8 febbraio dialogo-concerto con Samuele Bersani, il 18 aprile con un grande della letteratura mondiale: David Grossman. Sono inoltre previsti altri due appuntamenti d’eccezione, con due tra i maggiori artisti contemporanei.

Secondo l’apprezzato format, gli incontri sono in stile teatrale, con musica dal vivo, immagini, filmati.

Tutti gli appuntamenti si svolgono al Teatro Nuovo di Verona, alle 21.

L’ingresso è libero, riservato agli associati e agli studenti con invito fino alle 20.45. È possibile aderire all’associazione culturale IDEM presso la biglietteria del Teatro Nuovo o la Libreria Antiquaria Perini, oppure tramite il sito dell’associazione, o agli appositi desk la sera degli incontri. Il costo annuo dell’adesione è di 30 euro, 20 per chi rinnova, per i giovani sotto i trent’anni e per gli aderenti ad associazioni convenzionate.

Il Gioco dell’Amore e del Caso al Teatro Nuovo di Verona

4_gioco_amore.jpgDa martedì 8 a domenica 13 gennaio al Teatro Nuovo di Verona va in scena “Il gioco dell’amore e del caso” del drammaturgo francese Marivaux. Con Paolo Briguglia, Antonia Liskova, Francesco Montanari, Fabrizia Sacchi, Emanuele Salce e Sandro Mabellini. Regia di Piero Maccarinelli. Da martedì a sabato alle ore 20.45, domenica alle ore 16.00.

Il regista Piero Maccarinelli riscopre la tessitura drammaturgica di Marivaux nella versione e nell’adattamento di Giuseppe Manfridi, per farne risaltare «tutta la sua inattuale contemporaneità» e raccontare le ansie tragicomiche dell’essere innamorato: la paura del futuro, l’incertezza dell’essere amato.

QUELLI DEL CABARET, OVVERO COCHI E RENATO

cochi-renato.jpgVenerdì 30 novembre alle 21.00 Cochi e Renato sono al Teatro Astra di San Giovanni Lupatoto con lo spettacolo “Quelli del Cabaret”.

Renato Pozzetto e Cochi Ponzoni, la coppia di cabarettisti che ha scritto una delle più belle pagine del cinema e del teatro comico italiano, torna in teatro per riproporre nuovi e vecchi sketch, monologhi nonsense e canzoncine deliranti (come quella ormai famosa “E la vita, la vita”), proprio come facevano all’alba della loro carriera. Un’occasione assolutamente da non perdere.

BIGLIETTI E COSTI

Intero: 15,00 €
Ridotto: 12,00 €
fino a 18 anni compiuti, oltre i 70 anni, possessori della Carta Giovani

RIVENDITE BIGLIETTI

Biglietteria Teatro Astra: dal lunedì al venerdì dalle 17.30 alle 19.00
Box Office Verona: Via Pallone, 12/a – 37122 Verona
Musical Box: Via dell’Artigianato, 9 – 37135 Verona
Music Shop: Via XXV Aprile, 50 – 37054 Nogara (VR)

Divertiamoci a Teatro

Schermata 2010-11-22 a 00.58.46.pngParte stasera la tredicesima edizione della rassegna DIVERTIAMOCI A TEATRO organizzata al Nuovo dalla Fondazione Atlantide in collaborazione con il Comune di Verona ed il Ministero per i Beni e le Attività culturali. Nel programma sono previsti otto spettacoli, per un totale di ventiquattro repliche. Numerosi i protagonisti del teatro, ma anche della televisone e del cinema italiano (con una netta prevalenza di attori brillanti e comici) che saliranno sul palco del teatro Nuovo, tra cui Gianfranco D’Angelo, Eleonora Giorgi, Ninì Salerno, Ale & Franz, Maurizio Micheli, Tullio Solenghi, Massimo Lopez, Paola Tedesco, Zuzzurro e Gaspare.

dal 23 al 15 novembre 2010: SUOCERI SULL’ORLO DI UNA CRISI DI NERVI
di Mario Scaletta con Gianfranco D’Angelo, Eleonora Giorgi e Ninì Salerno

dal 9 al 11 dicembre 2010: ARIA PRECARIA
scritto e interpretato da Alessandro Besentini e Francesco Villa (Ale & Franz)

dal 12 al 14 gennaio 2011: SE NO I XE MATI, NO LI VOLEMO
di Gino Rocca con Virginio Gazzolo, Giancarlo Previati e Lino Spadaro

dal 26 al 28 gennaio 2011: E PENSARE CHE C’ERA IL PENSIERO
spettacolo musicale di Giorgio Gaber e S. Leporini con Maddalena Crippa

dal 8 al 10 febbraio 2011: NON C’E’ PIU’ IL FUTURO DI UNA VOLTA
Atto unico di Aicardi, Formicola, Pistarino, Freyrie con Zuzzurro e Gaspare

dal 22 al 24 febbraio 2011: CHAT A DUE PIAZZE
commedia in due tempi di Ray Cooney con Fabio Ferrari e Lorenza Mario

dal 9 al 11 marzo 2011: CIAO FRANKIE
con Massimo Lopez e la Big Band Jazz Company diretta da Gabriele Comeglio

dal 29 al 31 marzo 2011: ITALIANI SI NASCE E NOI LO NACQUIMO
con Maurizio Micheli e Tullio Solenghi diretti da Marcello Cotugno.

Programma invernale del teatro Filarmonico

Schermata 2010-11-15 a 00.17.43.pngSi prospetta un autunno/inverno di grande qualità al Teatro Filarmonico di Verona con un programma misto che abbraccia danza, lirica e prosa. Ecco nei dettagli:

CENERENTOLA balletto in tre atti su musica di Sergej Sergeevic Prokof’ev
in scena il 05.11.2010; 06.11.2010 e 07.11.2010

LA VEDOVA ALLEGRA balletto tratto dall’omonima operetta su musiche di F.Lehar
in scena il 13.12; 15.12; 18.12; 22.12; 29.12 e 31.12.2010; ed il 02.01.2011

MANON LESCAU dramma lirico in quattro atti di Giacomo Puccini
in scena il 22.02.2011; 23.01.2011; 25.01.2011; 27.01.2011 e 01.02.2011

L’OISEAU DE FEU balletto in atto singolo su misiche di Igor Fedorovic Stravinskij
in scena il 17.02.2011; 18.02.2011; 19.02.2011; 20.02.2011 e 22.02.2011

PEER GYNT poema drammatico in cinque atti di Henrik Ibsen
in scena il 04.03.2011; 06.03.2011; 08.03.2011; 10.03.2011 e 12.03.2011

LES PECHEURS DE PERLES opera lirica in tre atti di Georges Bizet
in scena il 01.04.2011; 03.04.2011; 05.04.2011; 07.04.2011 e 12.04.2011

LA STRADA balletto in un unico atto su musiche di Nino Rota
in scena il 06.05.2011; 07.05.2011; 08.05.2011; 10.05.2011 e 11.05.2011

RIGOLETTO melodramma lirico in tre atti di Giuseppe Verdi
in scena il 18.11.2011; 20.11.2011; 22.11.2011; 24.11.2011 e 26.11.2011

La Divina Commedia

divina-commedia.jpgLa Divina Commedia, opera musicale moderna ispirata naturalmente a Dante, ha ottenuto ottimi riscontri nel suo passaggio dall’Arena di Verona. Lo spettacolo, già presentato a Roma e Firenze, è stato proposto in una versione rivista per la nuova tourneè in giro per l’Italia.

Coreografie, effetti speciali, la magia di Carlo Rambaldi – il padre di ET – nella realizzazione delle creature, la colonna musicale creata su misura: sono molti gli elementi che rendono questo spettacolo solenne e affascinante.

Voi ci siete stati? Raccontateci i vostri pareri da spettatori.

Festival shakespeariano a Verona

festival-shakespeare.jpgVerona e Shakespeare è un connubbio sempre perfetto e l’inizio del 62° Festival dedicato al Bardo si conferma appuntamento importante.

Il debutto è proprio stasera nella cornice sempre suggestiva del Teatro Romano con due titoli: La Tempesta e Le allegre comari di Windsor. La Tempesta sarà di scena fino a sabato e vede Giorgio Albertazzi nei panni di Prospero; per le comari invece Leo Gullotta si cala nei panni di sir John Falstaff. Due prime nazionali di grande qualità: tutte le informazioni sono disponibili qui.

 

Teatro nei cortili 2010

teatro-cortili.jpgEstate, aria aperta, teatro in luoghi meno convenzionali: la formula sembra perfetta per Teatro nei cortili. Si tratta di una rassegna di spettacoli presentati dalle compagnie amatoriali veronesi nei Chiostri di S. Eufemia, S. Maria in Organo e nel Cortile dell’Arsenale.

Fino a settembre tante occasioni per ridere e pensare, con una varietà di proposte che vanno da Goldoni a Shakespeare, passando per il dialettale, Jesus Christ Superstar e molto altro ancora. Il biglietto per ogni serata è di 8 euro.

Il calendario completo è qui.

Musical Cats a Legnago

Cats: un titolo che ha fatto la storia del genere musical.
Domani e mercoledì la compagnia della Rancia, con le coreografie di Daniel Ezralow, mette in scena l’opera di Andrew Lloyd Webber al teatro Salieri di Legnago: una versione davvero particolare che ha già raccolto applausi e consensi durante la tourneè in corso lungo tutta la penisola.

Che dire? Uno spettacolo davvero da non perdere.