Precauzioni per il terremoto

img virgilioblog.jpgAnche Verona e provincia non è completamente esente da rischi sismici perchè come ha evidenziato nello speciale del tg5 di ieri il direttore dell’istituto nazionale di sismologia e vulcanologia, tutta la pianura padana si trova ora in una zona ad alto rischio. Questo non significa che ci saranno altri forti terremoti, ma non si può escludere che eventi di magnitudo simile a quelli appena trascorsi si verifichino. A causare le ultime scosse di terremoto in Emilia è stato lo scontro tra due placche terrestri: quella Africana con quella Europea. Queste due placche in pratica attraversano tutta l’Italia da sud fino a nord e ora la pianura padana è una zona di confine.

Nel frattempo in alcuni comuni del veronese alcune scuole rimarranno chiuse per precauzione (non solo a causa di danni, ma più che altro in previsione di eventuali scosse); le scuole sono quelle di Fumane, Concamarise, Cogollo di Tregnago e a San Pietro in Valle (Gazzo).

Wind Music Awards 2012 in Arena in onda il 26 Giugno

img virgilioblog.jpgAndranno in onda il 26 Giugno 2012 su rai 1 i Wind Music Awards. L’evento musicale è creato per premiare gli artisti che hanno venduto più dischi in Italia durante l’anno trascorso.

Viene consegnato il disco di Platino agli artisti che hanno venduto oltre 60mila copie e infine più dischi di Platino (multi platino) a chi di copie ne ha vendute più di 120mila.

Emma, Giorgia, i Modà e Antonello Venditti sono stati premiati per la prima categoria mentre Alessandra Amoroso (vincitrice anche del talend show Amici proprio sul palcoscenico dell’Arena pochi giorni prima), Tiziano Ferro, Luciano Ligabue, Laura Pausini e Biagio Antonacci per i multi platino.

L’evento ha richiamato molti turisti (pochi tra questi però sono rimasti in città a dormire) e ha avuto anche delle critiche per le modalità organizzative; molti si sono lamentati di come sono stati assegnati i posti a sedere e sono nati dei battibecchi tra spettatori e tra organizzatori e forze dell’ordine.

Cadono calcinacci alla Casa di Giulietta: colpa del terremoto?

img virgilioblog.jpgIl terremoto che qualche giorno fa ha colpito fortemente le zone tra Ferrara e Modena si è sentito nettamente anche a Verona. Se in un primo momento non erano stati registrati danni a cose e a persone è probabile che l’incidente di oggi sia stato proprio a causa del sisma.

Durante il pomeriggio di oggi infatti (ieri per chi legge), sono caduti dei calcinacci dall’edificio di via Cappello che ospita la famosa casa di Giulietta e il suo celebre balcone. Per fortuna solo un pò di spavento per i turisti che erano in coda perchè non ci sono stati feriti. Sono subito intervenuti i Vigili del Fuoco che hanno transennato un tratto di Via Cappello per precauzione. Dai primi rilievi comunque non risultano esserci danni seri e pericolosi quindi il monumento non è compromesso.

Mancano i soldi per la Tav a Verona: li metteranno i privati

img virgilioblog.jpgIl progetto alta velocità a Verona è ormai una barzelletta perchè dopo anni in cui non si muove niente tutto è ancora fermo ai progetti preliminari, in pratica non esiste nulla di concreto. 

Fino a Padova e fino a Brescia i treni veloci ci sono già o almeno ci sono lavori in corso per la realizzazione della linea, ma sulla tratta Venezia-Milano, Verona resta ancora tagliata fuori e lo stato non ha più i soldi per finanziare l’opera.

La soluzione al problema è aspettare ancora molti anni (non una gran soluzione) oppure trovare nuove fonti per finanziare la costruzione della tratta ferroviaria mancante. Questa seconda ipotesi sarebbe sicuramente la più interessante, ma serve che le Ferrovie la accettino. In pratica Confindustria potrebbe coinvolgere i tanti imprenditori veronesi che hanno bisogno della Tav per non essere tagliati fuori dal corridoio europeo 5 Lisbona-Kiev. Questo corridoio ferroviario andrebbe a congiungersi con il corridoio 1, quello verso Nord e verso Sud, che è già a buon punto e che tra un anno dovrebbe permettere di congiungere le tratte a nord di Verona con quelle Austriache e Tedesche. 

Per realizzare l’ipotesi del finanziamento privato resta quindi da definire un’ultima cosa: il progetto definitivo dell’ingresso a Verona; serve l’ok di Palazzo Barbieri al tracciato Rfi che prevede il passaggio sulla sede ferroviaria attuale a San Massimo con interramento completo della nuova linea.

Fine settimana da tutto esaurito e paura per il terremoto

img virgilioblog.jpgFine settimana da tutto esaurito a Verona grazie a vari eventi che si sono susseguiti negli ultimi giorni.

I principali eventi che hanno coinvolto la città sono sicuramente le due finali di “Amici” in Arena, il programma talent show trasmesso in diretta televisiva e condotto da Maria de Filippi e il passaggio della Millemiglia, appuntamento annuale che passa sempre dal centro di Verona e che affascina soprattutto i turisti di passaggio.

Oltre ai tanti eventi di questa settimana di Maggio anche un pò di paura per il terremoto di questa notte in Emilia che si è chiaramente distinto per intensità e durata anche da queste parti. Per fortuna a Verona non ci sono stati danni a cose o a persone, purtroppo non si può dire lo stesso per le vittime emiliane.

Il comune si sposta all’Ex Mercato Ortofrutticolo

img virgilioblog.jpgAndrebbe aggiunto il punto interrogativo al titolo perchè si tratta di un’idea e ovviamente l’operazione andrebbe verificata dal punto di vista finanziario, però non è così improbabile perchè gli uffici comunali, per come sono organizzati adesso sono molto costosi da mantenere e non sono organizzati nel migliore dei modi per quanto riguarda la logistica. 

L’idea appoggiata anche dal sindaco Tosi è quella di tenere palazzo Barbieri come sede di rappresentanza e di costruire un polo con tutti gli uffici comunali nella zona del Prusst a Verona sud dove un tempo esisteva il mercato ortofrutticolo. Quest’area è ben servita dai mezzi e dalla futura filovia e potrebbe contenere al suo interno anche bar, mensa, banche e un asilo nido. Staremo a vedere.

Speciale Elezioni 2012: Tosi nuovamente sindaco

tosi,sindaco,verona,elezioni,amministrative,2012,movimento 5 stelleFlavio Tosi si riconferma sindaco di Verona con il 57,3% di voti a suo favore seguito da Michele Bertucco e da Gianni Benciolini. Il risultato lo si dava un pò per scontato stando alle previsioni dei giorni pre-elettorali, però è abbastanza chiaro (parlando con la gente che abita a Verona) che la conferma di Tosi sia più legata all’appoggio alla persona piuttosto che al partito. A sottolineare questo aspetto è il grande risultato ottenuto dal Movimento 5 Stelle che è conosciuto per il suo essere apartitico (anzi, meglio dire contro i partiti) che ha ottenuto ben 11623 voti, quasi il 10%. Sconfitta bruciante per Castelletti, il candidato del Pdl che ha ottenuto meno del 9% delle preferenze. 

Non per fare demagogia, parola fin troppo usata di recente, ma rispetto alle precedente tornata elettorale una delle notizie di maggior rilevanza è il calo di affluenza al voto che sfiora il 6,88 per cento a livello nazionale oltre al numero di schede bianche, altri segni di disaffezione verso il sistema politico.

Speciale Elezioni 2012: i programmi dei giovani parte 3

img virgilioblog.jpgIl candidato per il PD Damiano Fermo è da anni in politica ed è uno dei più giovani tra quelli presenti nelle liste per le amministrative 2012. Ecco il programma del suo movimento:

1) Mercato dell’ultimo minuto – Grazie al Last Minute Market le imprese possono recuperare i prodotti invenduti ma ancora perfettamente utilizzabili a favore di organizzazioni caritative, accompagnando l’impresa lungo tutte le fasi del processo di recupero.

2) Sondaggi deliberativi – La partecipazione della popolazionealle decisioni della politica locale è centrale per sviluppare una coscienza civica diffusa sul territorio.

3) Museo della natura – Vogliamo fare dell’Arsenale un museo speciale, originale, moderno: un Museo della natura e del bambino, nel quale verranno valorizzate le collezioni del Museo di Storia Naturale, e saranno svolte numerose attività didattiche per bambini e ragazzi.

4) Progetto tandem – Un progetto che ha l’obiettivo di far incontrare le differenze e metterle in condizioni di conoscersi. L’incontro nasce intorno ad un evento, realizzato da due diverse associazioni o gruppi o persone. Le coppie di associazioni che partecipano al progetto formano così un tandem.

5) Bici-plan – L’obiettivo è quello di raddoppiare i parcheggi delle biciclette nei 5 anni di presenza in Consiglio Comunale.

Speciale Elezioni 2012: i programmi dei giovani parte 2

img virgilioblog.jpgAlex Mastini, candidato della lista Giovani Punto! rappresenta un movimento nuovo di soli giovani, in appoggio alla lista Tosi. Ecco un riassunto del loro programma per le amministrative 2012 di Verona.

1) Dare voce ai giovani, istituire tavoli di lavoro per il confronto e l’ascolto delle esigenze e delle proposte del mondo giovanile. Secondo Alex gli anziani della politica, chiamati a fare le leggi per amministrare anche il mondo giovanile, dovrebbero avere un minimo di umiltà per accettare di unire la loro saggezza con l’esperienza dei trentenni ascoltandoli e confrontandosi con loro perchè il futuro alla fine dei conti è dei giovani!

2) Il Recupero degli spazi in disuso per finalità culturali ed associative, valorizzazione di spazi in abbandono che possono diventare spazi di aggregazione per il confronto e la crescita come la zona industriale o dei vecchi capannoni della stazione frigorifera, i Bastioni, il parco del Quadrante Europa, l’ex zoo. 

3) Incentivare la vicinanza tra sport e giovani, come mezzo di crescita umana e come strumento per l’insegnamento dei valori base della vita. Favorire il divertimento sicuro e controllato non soppresso incrementando anche il trasporto pubblico notturno.

4) Proporre incentivi per lavoro e casa.
Assicurare sostegno per i giovani che vogliono iniziare un percorso lavorativo autonomo e per quelli che vogliono rendersi indipendenti con l’abitazione.

5) Salvaguardare l’ambiente aumentando i percorsi guidati (a piedi o in bicicletta), sostenibilità e impatto zero unito alla cultura e al divertimento, sensibilizzazione dei più giovani con attività innovative e coinvolgenti.

Speciale Elezioni 2012: i programmi dei giovani parte 1

img virgilioblog.jpgQui non si tratterà di cosa propongono i principali candidati sindaci, la stampa nazionale e locale ne parlerà già abbastanza, però vorrei dare visibilità a due (o più eventualmente) giovani candidati per due schieramenti differenti per vedere quali sono le loro idee per il futuro di Verona. Per ragioni di tempo e conoscenze sono riuscito a dare spazio solo a pochi, ma questo blog non ha finalità politiche, piuttosto di cronaca locale così per chi volesse proporre i propri programmi può scrivermi e darò volentieri spazio a tutti. 

Nella parte seconda e terza di questo speciale i candidati intervistati saranno due: Damiano Fermo per il PD e Alex Mastini in appoggio al candidato Tosi.