Ecco il bilancio dei danni dopo il terremoto

img virgilioblog.jpgIl terremoto che la settimana scorsa ha colpito Verona si è fatto sentire per qualche giorno con delle scosse di assesstamento, ma nonostante la paura i danni sono stati decisamente pochi (per fortuna).

I vigili del fuoco hanno già controllato circa 150 strutture che erano quelle che mostravano danni evidenti (crepe o cedimenti). Di queste, meno del 10 per cento erano effettivamente compromesse e solo una, nella zona di Avesa, è stata dichiarata inagibile. 

I danni hanno conivolto più che altro edifici “vecchi”, in particolare, il pericolo più grande viene dai cornicioni che non ricevono spesso una manutenzione adeguata. Nessun crollo ha coinvolto persone, però è importante che vengano sempre controllati e tenuti in “buona salute” gli edifici e i palazzi, soprattutto storici perchè è lì che spesso si verificano cedimenti in caso di terremoti lievi come quest’ultimo: più che case che crollano bisogna fare attenzione ai cornicioni o ai soffitti che si scrostano.

Con qualche piccola riparazione tutto tornerà alla normalità a breve.

Terremoto a Verona – aggiornamenti e testimonianze

img virgilioblog.jpgLa terra ha tremato nella notte del 25 Gennaio e le scosse sono proseguite fino a mattina (qualche scossa si è sentita anche negli ultimi minuti).

Nel comunicato dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia si legge che il terremoto di magnitudo 4.2 è avvenuto alle ore 00:54:46 italiane del giorno 25/Gen/2012. Il terremoto è stato localizzato nel distretto delle Prealpi Venete, circa 11 km a nord della città di Verona.

Non si sono registrati grandi danni a cose mentre risultano nulli i danni a persone. Nella foto del post potete vedere i danni subiti alla chiesa di Sant’Ambrogio nell’area della Valpolicella (foto del gruppo facebook Verona), mentre lievi danni sono stati registrati anche nella scuola elementare Gregorio Segala a Verona. 

Le testimonianze sono diverse e anche contrastanti. Molte persone, soprattutto quelle che abitano nella zona Nord della città hanno preso un grande spavento e hanno avvertito un forte boato e poi la terra tremare mentre altre (non tutti, ma una buona parte) che vivono in zone più a sud non hanno neanche avvertito le scosse (tranne chi era sveglio che ha percepito chiaramente la terra muoversi). 

Per precauzione, dopo la scossa delle nove di questa mattina alcune scuole sono state fatte evacuare. 

Se avete qualche aggiornamento o testimonianza da raccontare commentate qui sotto, ci aiuterete a tenere informato chi ha parenti e amici a Verona.

Nasce una nuova disciplina che coinvolge anche Verona: la cronoscalata

img virgilioblog.jpgSi chiama “cronoscalata” e si tratta di una corsa a cronometro dove i corridori dovranno scalare nel minor tempo possibile tutti i gradini di un edificio (in genere grattacieli).

Questa nuova moda ha toccato anche Verona e la prima cronoscalata della città sarà alla Torre dei Lamberti, domenica 29 gennaio che con i suoi 84 metri d’altezza e i suoi secoli di anzianità (è del 1464) è il primo caso di cronoscalata in edifici storici. Oltre a scalare i 289 gradini fino alla zona campane la corsa prevede anche un primo tratto di gara di 150 metri all’interno di Cortile Mercato Vecchio. Gli iscritti sono già più di sessanta, il che lascia intuire che la manifestazione avrà un buon successo.

Di questa specialità esiste un circuito internazionale che prevede scalate ben più difficoltose, come la torre Taipei a Taiwan o l’ Empire State Building di New York mentre in Italia la più famosa è la scalata del Pirellone di Milano con 866 scalini.

Una curiosità riguardo alla Torre dei Lamberti: è ancora l’edificio più alto della città, molto più alto anche dei palazzi più recenti costruiti a Verona.

Motorbike Expo chiude alla grande: 130 mila visitatori

img virgilioblog.jpgQuest’anno niente scontri e risse da strada nonostante la risaputa rivalità tra i due gruppi di bikers, gli Outlaw e gli Hell’s Angels, che ogni anno (l’apice due anni fa) si davano appuntamento proprio durante questa fiera per affrontarsi a colpi di cazzotti e catene.

L’edizione 2012 del MotorBike Expo ha superato i numeri dello scorso anno registrando un sensibile incremento delle presenze che in soli tre giorni sono arrivate a quasi 130mila. Molti tra gli espositori del settore custom hanno dichiarato che il Motor Bike Expo è ormai diventata la più grande manifestazione del mondo in questo particolare ambito. Quando tutto il reparto motoristico cala questo appuntamento continua a crescere.

In molti casi VeronaFiere è stata in grado di portare varie fiere a livelli internazionali, questo è uno degli esempi. Peccato che rispetto ad altre fiere importanti come Vinitaly e Marmomacc il MotorBike Expo non riesca a creare lo stesso numero di presenze stabili in città, al contrario sono molti i visitatori giornalieri. 

Nuovo look per il Liston di fronte all’Area by Zeffirelli

img virgilioblog.jpgFranco Zeffirelli, il famoso regista italiano, 89 anni a Febbraio, dopo anni dalla sua prima proposta di restyling del Liston in piazza Brà fatta al comune di Verona, ieri si è recato sul posto per vedere da vicino l’inizio lavori. La sua idea per un arreamento tutto nuovo di questo spazio tra i più belli di Verona è stata finalmente approvata ed ecco qui in cosa consiste.

I tendoni verdi di fronte ai palazzi storici che davano sulla piazza dell’Arena saranno sostituiti con delle coperture più armoniose con tinte tenui che richiamino quelle degli edifici. Al di là del Liston, secondo Zeffirelli sarebbe ideale realizzare un grnde parco delle rimembranze. 

I lavori saranno completati entro Marzo, prima del Vinitaly 2012.

Piante contro l’inquinamento grazie ad una startup di tre neolaureati veronesi

img virgilioblog.jpgUna nuova start up fondata da tre neolaureati alla facoltà di biotecnologie di Verona è la promotrice di un progetto ambizioso che sfrutta le piante contro l’inquinamento.

L’impresa, chiamata Bio Soil Expert, è figlia del progetto vincitore dell’ultima edizione del D2T Start Cup di Trentino Sviluppo.

In particolare, secondo lo studio di questa nuova azienda di Rovereto, grazie a particolari proprietà delle piante utilizzate si è in grado di far degradare il piombo tetraetile bonificando le aree inquinate. Si sono studiati alcuni batteri che sono in grado di colonizzare le piante entrando in simbiosi con esse ed accelerandone lo sviluppo vegetativo, in particolare le radici che grazie a questo sistema possono raggiungere una profondità di 3-5 metri permettendo un naturale consolidamento dei terreni.

2011 annata storica per l’Amarone

img virgilioblog.jpgL’anno appena concluso promette davvero bene per il vino Amarone, il re dei vini veronesi prodotto in Valpolicella. La vendemmia è stata eccezionale e grazie alle condizioni climatiche verificatesi nel 2011 la qualità della raccolta è stata eccellente, paragonabile alle storiche annate del 1988 e 1997. L’inverno trascorso è stato piovoso, l’estate calda con escursione termica giorno notte e l’ autunno caldo e secco, così sia la raccolta che l’essicazione sono avvenute in condizioni particolarmente favorevoli così il vino raccolto nel 2011 avrà contenuti zuccherini importanti e un buonissimo apporto di acidità.

Avremo quindi grandi vini, superiori alla media, anche se dovremo aspettare molti anni per poter assaggiare questo amarone in condizioni ottimali. Nel frattempo si potrà degustare il migliore amarone degli ultimi trenta, quarant’anni (dal 1980 al 2000) al prossimo Vinitaly 2012, esattamente il 27 marzo quando le dodici Famiglie dell’Amarone celebreranno il mito della Valpolicella con una degustazione.

Sabato la prima con Giulietta e Romeo al Teatro Ristori

1970467145.18.jpgL’orchestra dell’Arena accompagnerà il primo spettacolo di inaugurazione del teatro Ristori. Durante lo show anche lo scrittore Alessandro Baricco interverrà commentando i testi di Shakespeare. Il concerto comincerà con la celebre Ouverture – Fantasia Romeo e Giulietta di Ciajkowski, seguirà poi la Suite dal balletto Romeo e Giulietta op. 64 di Prokofiev. 

Tra i due momenti della serata con le composizioni dei due compositori russi verranno eseguite anche le Variazioni su un tema rococò per violoncello e orchestra di Ciajkowskij, nelle quali Mario Brunello, il direttore della serata rivestirà anche il ruolo di solista. 

Questo primo appuntamento farà onore al teatro messo a nuovo e tutti si agurano che venga fatta una programmazione intensa e di qualità.

Verona Comix 2012

img virgilioblog.jpgSi terrà sabato 14 e domenica 15 gennaio 2012 al Palazzo della Ragione il Verona Comix 2012, una mostra dedicata al mondo dei fumetti. Si potranno vedere rarità del passato e dei giorni nostri provenienti da molti paesi in tutto il mondo e di ogni genere e sottogenere.

Ci saranno anche manga e anime e dei personaggi travestiti sfileranno interpretando i vari personaggi. Al piano terra poi verrà allestito uno spazio dedicato al mondo del gioco con sfide di ruolo, dimostrazioni e tornei da tavolo.

Se volete visitare la rassegna il prezzo di entrata è di 9€ con ingresso gratuito per i minori di 18 anni. L’orario di apertura sia per Sabato che Domenica è dalle 10.00 alle 19.00.

Torna Chocolate Verona

img virgilioblog.jpgIl 2011 è stata la prima edizione ed è stato un successo, così anche quest’anno torna l’appuntamento “Chocolate”, in piazza Brà. L’evento si terrà da giovedì 13 a domenica 16 gennaio 2012.

Chocolate è interamente dedicato all’arte del cioccolato, ci saranno esposizioni, laboratori artigianali e tanti banchetti dedicati alla vendita. Chi verrà in piazza Brà a Verona durante questi giorni potrà degustare prodotti a base di cioccolata creati da artigiani provenienti da tutta Italia. 

Gli stand e i banchetti resteranno aperti tutti e quattro i giorni dalle ore 9.30 alle ore 23.00 mentre in Gran Guardia (per chi non è mai stato a Verona è il palazzo principale che vedete in piazza Brà) si terranno laboratori e visite guidate.

Per tutti i bambini, sotto la stella di piazza Brà, accanto all’Arena sarà allestito uno stand speciale: “La macchina del cioccolato di Chiara”.