Anche Madonna compra casa a Verona.. forse.

img virgilioblog.jpgOltre a Di Caprio e alla coppia Brad Pitt e Angelina Jolie, anche un’altra star di Hollywood sembre essere interessata a Verona. Dopo aver partecipato alla Mostra del Cinema di Venezia, Madonna ha incaricato i suoi legali di visionare alcuni immobili di lusso in Veneto. Dopo aver rifiutato il capoluogo lagunare e un paio di ville nel Vicentino, Madonna ha deciso di bloccare con un’opzione di un mese, un attico a Verona centro nella piazza delle Erbe. Se tutto andrà per il verso giusto, entro il mese di Ottobre si potrebbe concludere la vendita e un’altra star diventerebbe cittadina di Verona. Grazie a Shakespeare e il suo Giulietta e Romeo, Verona sta diventando una delle città più in crescita nel mondo (parlando di visibilità), il motivo è che probabilmente la gente che ci abita vive meglio che in altre località d’Italia.

Week end sold out per Verona

img virgilioblog.jpgUn weekend da tutto esaurito questo appena trascorso per Verona. Il centro è stato preso d’assedio dal Tocatì, il festival dei giochi di strada, che ha visto partecipare gente da tutto il mondo con più di 50 giochi tradizionali. Anche la fiera ha contribuito al fine settimana da bollino rosso grazie a Marmomacc. Come sempre sembra che le edizioni vedano un aumento di visitatori rispetto agli anni passati. A riguardo le voci non sono tutte concordi. A chiudere il cerchio il concerto in Arena di Zucchero (replicherà stasera). Con questa sono 7 le date in Arena del cantante italiano. 

Un’unica osservazione. L’anno scorso Marmomacc si era svolto in ottobre. La scelta di anticipare questo evento mettendolo in concomitanza con altri molto importanti, secondo me non premierà la città in Ottobre che diventerà improvvisamente privo di situazioni di richiamo internazionale (escluso lo show Opera on Ice in Arena). 

Tocatì 2011 a Verona

img virgilioblog.jpgTorna anchq quest’anno dal 23 al 25 settembre, nel centro storico di Verona, il Tocatì Festival, manifestazione interamente dedicata ai giochi di strada. L’evento è gratuito e ha come obiettivo quello di salvaguardare e valorizzare il gioco tradizionale che con gli anni rischia di scomparire man mano che cambiano le generazioni. Durante questi tre giorni, in tutto il centro storico si svolgeranno più di 50 giochi per grandi e piccini. La manifestazione gode del patrocinio del Parlamento Europeo, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e della Regione Veneto e ormai sono quasi dieci anni che Verona la ospita. Il Tocatì infatti è nato nel 2003 e ogni anno a partire dal 2006 è stato dedicato ad un paese diverso, che ha portato il proprio patrionio di giochi, musiche e costumi.

L’Ater mette in vendita immobili di pregio

img virgilioblog.jpgQualcuno diceva che “a pensar male spesso ci si azzecca”. Una notizia di ieri riporta che “la Regione Veneto ha disposto il provvedimento di vendita da parte dell’Ater di alloggi di pregio, non sottoposti alla legge regionale, e quindi non bisognosi di un provvedimento di vendita approvato da Giunta e Consiglio, affittati a prezzi di mercato” (sei di questi si trovano a Verona). Già il fatto che si parli di immobili di pregio è un pò inusuale visto che l’Ater molto spesso si occupa di “case popolari”. Sul sito dell’Ater non si trovano molte informazioni in merito a queste vendite, però visto tutti gli scandali che hanno coinvolto la politica a livello nazionale sarebbe opportuno che questo tipo di operazioni avvenissero in modo un pò più trasparente, magari indicando quali sono gli immobili coinvolti e quali sono i prezzi a cui vengono venduti. Chi avesse notizie più precise riguardo a questa operazione non sia timido con i commenti a questo post. 

Aumenta l’IVA – cosa cambia a Verona

img virgilioblog.jpgDal 18 settembre, in tutta Italia è entrato in vigore l’aumento dell’IVA dal 20 al 21 per cento. Anche a Verona quindi ci sarà l’aumento dei prezzi su molti prodotti e servizi.  Saranno più care le bollette energetiche, telefoniche e di internet, vestiti, calzature, accessori, gli articoli di cartoleria e casalinghi, elettrodomestici, computer, cellulari, audio e video. Oltre a questi prodotti aumenteranno anche i generi alimentari non considerati di prima necessità su cui si applica ancora l’IVA agevolata. Una delle cose che inciderà di più sulle famiglie italiane sarà il costo dell’energia, in particolare la benzia.

L’aumento dell’IVA è stato deciso perchè in parlamento si è deciso di non applicare la tassa di solidarietà nelle misure proposte inizialmente, ma solo per i reddito sopra i 300 mila euro, quindi da qualche altra parte si dovevano recuperare i soldi necessari per la manovra economica. L’aumento dell’IVA peserà soprattutto sui consumatori (ricchi e poveri). Dite la vostra.

Verona, gli appuntamenti della settimana

img virgilioblog.jpgQuesta settimana ci sono parecchi eventi così ho deciso di dedicargli un post. Se siete a Verona in vacanza o anche se ci abitate e avete del tempo libero ecco cosa potete fare questa settimana:

  • Per gli amanti del relax, porte aperte alle terme della Valpolicella, presso Villa Quaranta. L’evento si chiama Open Days e dal 15 al 18 settembre permette di entrare gratis e di acquistare alcuni servizi a prezzo scontato.
  • Per gli amanti della buona cucina, a Isola della Scala, dal 14 settembre fino al 9 ottobre ci sarà Fiera del Riso.
  • Chi ama la musica invece potrà godersi i due concerti di Jovanotti in Arena, il 16 e il 17 settembre.
Questi sono solo alcuni consigli, se avete qualche evento da segnalare potete commentare l’articolo, porte aperte a tutti.

Piani urbanistici su Verona

img virgilioblog.jpgDopo che negli anni passati si è parlato di urbanistica, rivalutazione di quartieri, zone industriali dismesse e nuov case, nell’ultimo periodo abbiamo assistito a casi di incuria che a volte hanno portato a conseguenze più gravi come crolli o incendi. Una delle zone più interessate è stranamente il centro storico di Verona, dove in teoria il benessere dovrebbe essere maggiore. Ora vorrei fare una piccola riflessione riguardo alla necessità di restaurare e rivalutare piuttosto che costruire da zero. Girando per Verona (centro storico e non) si possono notare tantissime belle case e palazzi di indubbio valore storico e architettonico. Ogni volta che vedo imprese edili al lavoro per creare nuovi stabili mi viene sempre da chiedermi se c’è veramente bisogno di costruire nuove case. La domanda è ormai ben al di sotto dell’offerta e con tutte le belle proprietà che andrebbero ristrutturate e portate all’antico splendore credo che sia veramente un peccato togliere anche un solo metro quadro di verde per costruire qualcosa di nuovo. Meglio sistemare quello che c’è già. 

11 settembre a Verona

img virgilioblog.jpgStavo ascoltando “sound of silence” suonato in diretta da Paul Simon a New York durante la celebrazione per i 10 anni dall’11 settembre 2001 e ho pensato che per una volta si possa non parlare dei soliti argomenti, di eventi o vita in città (ciò di cui tratta principalmente questo blog). 

Certe cose riguardano il mondo intero e per piccola che sia, anche una città come Verona è stata parte della tragedia di dieci anni fa. Ognuno di noi ricorderà perfettamente dove si trovava quando il primo volo si è schiantato sulle torri gemelle e ricorderà anche la sensazione di paura e la consapevolezza che l’attacco non fosse solo contro gli Stati Uniti, ma contro tutto il sistema di cui facciamo parte anche noi.

A distanza di dieci anni, non si può dire che il terrorismo sia sconfitto, ma chiunque, cristiano, musulmano o di qualsiasi altra religione faccia parte, dovrebbe combattere chi fa il lavaggio del cervello a persone “labili” convincendole a rinunciare alla propria vita in nome di un qualcosa che per comodità e interesse chiamano “Dio”. 

George Michael in Arena 13 e 14 settembre 2011

img virgilioblog.jpgGiovedì e Venerdì della settimana prossima toccherà al cantante inglese George Michael. Il suo spettacolo, con tanto di replica attirerà a Verona tanta gente da tutta europa che verrà in Arena per queste due date del suo tour 2011, il “Symphonica The Orchestral Tour”. Il cantante torna sulla scena europea dopo il “25 Live” di tre anni fa.  George Michael proporrà una selezione delle sue hit, scelte tra un repertorio quasi trentennale, in più sono state inserite nello show delle cover di alcune delle sue canzoni preferite di altri artisti. Tutte le musiche delle due serate in Arena sono riarrangiate per l’orchestra.

Stagione lirica finita, si tirano le somme

img virgilioblog.jpgQuesto 2011 è stato in contro tendenza rispetto agli ultimi anni dove gli amanti dell’opera erano sempre meno. La lirica è sempre un pò in crisi se facciamo un confronto con il suo periodo d’oro qualche decade fa in cui c’era sempre il tutto esaurito, però si può affermare che la pubblicità, la promozione televisiva e i tentativi di “svecchiare” l’opera (tentativi sicuramente non radicali) hanno portato a risultati migliori. 

Le presenze in più rispetto al 2010 sono state 25 mila, un incremento del 6% portando ad un aumento dell’incasso di addirittura il 12% con due milioni e 800 mila euro in più.

L’opera che è andata meglio è stata la Traviata con una media di 11 mila spettatori a serata, seguita da Aida con una media di 9600.