Verona si conferma quarta città d’arte italiana

img virgilioblog.jpgSkyscanner.it, un sito dedicato alle offerte voli, ha pubblicato un sondaggio dove si indicano i luoghi italiani preferiti dai turisti inglesi. In questa particolare classifica Verona è al quarto posto, dopo Venezia, Roma e Firenze e appena sopra Milano, classificata quinta. Nella città di Giulietta e Romeo i turisti inglesi si trovano molto bene, spendono meno che a Venezia e grazie alla posizione geografica strategica di Verona possono visitare molte altre città d’Arte del Nord Italia che si trovano a poco più di un’ora di treno. Il futuro della città promette bene..

Furbetti della ZTL in centro storico

img virgilioblog.jpgChe in Italia i cosidetti “furbetti” siano tanti non è una novità, lo è che a Verona siano davvero tanti quelli che con le scuse più strane abbiano fatto richiesta di permessi per la ZTL in centro. Molti veronesi hanno approfittato di situazioni come per esempio la proprietà di un posto bici fatto passare per posto auto o scuse ancora più fantasiose. Fatto sta che un centro con 9 mila residenti dichiarati ha al momento circa 14 mila tagliandini per l’accesso alla ZTL. I conti in effetti non quadrano e al momento c’è un’indagine in corso. E’ sacrosanto che chi vive in centro debba poter raggiungere casa propria in auto, ma se poi i permessi vengono usati per parenti e amici non è corretto. Sulla stampa si legge solo di chi sta dalla parte delle autorità, sarebbe interessante sentire anche un’altra campana, quella di chi magari utilizza i pass in modo “abusivo” per capire se qualche carenza del servizio pubblico costringe a comportamenti “illegali”.

Donare il sangue a Verona

img virgilioblog.jpgHo appena letto un articolo sul l’Arena (il quotidiano di Verona per chi non lo sapesse) dove si parlava del calo delle donazioni di sangue e da donatore volevo scrivere qualcosa che sensibilizzasse qualcun’altro sull’argomento. A Verona e provincia è possibile donare il sangue in molti centri ospedalieri e transfusionali. Davvero la domanda di sangue è molto alta e chi decidesse di fare questo gesto di solidarietà darebbe sul serio un grosso aiuto a chi ne ha bisogno. Donare il sangue è indolore, ci vuole poco tempo e si hanno anche alcuni benefici perchè grazie alle analisi la nostra salute è sempre “sotto controllo”, inoltre, in caso di bisogno (ci si augura sempre di no), i donatori e i loro familiari hanno precedenza sugli altri pazienti a cui serve una trasfusione. Andate ad informarvi e vedrete che dopo aver donato vi sentirete solo un pò più “deboli fisicamente”, ma molto orgogliosi per il gesto che avrete fatto.

Torna Notre Dame de Paris in Arena

img virgilioblog.jpgTorna in Arena una delle opere/musical che ha avuto più successo in termini di afflusso degli ultimi anni. Sto parlando di Notre Dame de Paris che avrà luogo venerdì 9, sabato 10 e domenica 11 settembre alle ore 21.00. Con quest’anno sono dieci anni dalla prima edizione e sul palco salirà un cast tutto rinnovato con nuovi attori e ballerini. Per chi volesse andare a vedere lo spettacolo in Arena questi sono i prezzi:

  • gradinata non numerata 30,00 €
  • gradinata numerata laterale 50,00 €
  • gradinata numerata 60,00 €
  • poltrona 70,00 €
  • poltronissima 88,00 €
  • poltronissime gold 100,00 €

Romeo et Juliette in Arena

img virgilioblog.jpgL’altra sera è stata la prima serata della nuova opera in programma da quest’anno, Romeo et Juliette. La versione di Charles Gounod viene eseguita in Arena per la prima volta con libretto in francese. In passato solo la versione italiana a cura di Lorenzo Arruga era stata parte della programmazione, ed era il Festival lirico del 1977. Si spera che quest’opera a Verona sia una buona occasione per portare in arena molti giovani o comunque una parte di pubblico che generalmente non fa parte dei soliti appassionati di lirica. Di sicuro la fondazione punta molto su questo spettacolo, tanto da averlo già inserito con un numero maggiore di date per l’anno prossimo.

Agosto di fuoco

img virgilioblog.jpgUn weekend di fuoco, con temperature africane accompagnerà i molti turisti che in queti giorni faranno visità a Verona. Ieri si sono raggiunti i 35/36 gradi e tra oggi e domani la colonnina di mercurio arriverà anche sopra i 38. Le alte temperature dureranno anche la settimana prossima e non mancheranno i disagi soprattutto per le persone più anziane. Come tutti gli anni i medici ricordano di bere spesso e di non esporsi al sole durante le ore dove il sole è più alto, di sicuro la soluzione migliore per non soffrire il caldo è godersi una settimana di mare o in piscina, buone vacanze a chi ci andrà..

La pista ciclabile del Sole passa da Verona

img virgilioblog.jpgLa pista ciclabile del Sole sembra avviarsi verso la fase di realizzazione perchè in regione si è raggiunto un accordo grazie alla convenzione firmata che prevede la costruzione del terzo Lotto della Pista che parte dalla Provincia di Trento (già in buona parte realizzata) e arriva al capoluogo scaligero, nel tratto vicino a Rivoli Veronese. Il tratto da realizzare sarà di circa 16 km e avrà un costo di 3,6 milioni di euro. La Regione contribuirà per un milione 440 mila euro, mentre i rimanenti 2,16 milioni saranno pagati dall’Amministrazione Provinciale. In teoria si potrà percorrere la nuova pista ciclabile entro dicembre 2013 (i lavori comiceranno a maggio). Buona pedalata a tutti.

Cosa succede a Ferragosto sul lago di Garda

img virgilioblog.jpgE’ un ferragosto ricco di iniziative su tutti i paesi del lago di Garda. Ecco alcuni eventi che si terranno oggi:

  • Brenzone – Festa di San Rocco con concerti e stand enogastronomici
  • Torri del Benaco – Morblus band in concerto al castello
  • Garda – Palio delle Contrade di Ferragosto, spettacolo degli sbandieratori, sfilata degli equipaggi del Palio per le vie del centro e regata in notturna
  • Lazise – Festa della trebbiatura e dell’aratura con stand gastronomici (ieri sera si è tenuta la festa dell’ospite
  • Peschiera del Garda – Grande estate alpina con musica e gastronomia
  • Bardolino – dopo la serata di ieri dedicata al Festival del Garda, anche stasera musica e gastronomia

Il comune vince sul referendum sul Passante

img virgilioblog.jpgIl passante delle Torricelle è da sempre un argomento caldo per Verona, è di oggi la notizia che il giudice unico del Tribunale di Verona ha negato al Comitato referendum traforo la possibilità di far votare i cittadini riguardo ad una serie di aspetti tra cui uno dei più importanti è quello sugli effetti della realizzazione dell’opera sulla salute dei cittadini veronesi. Il tribunale ha dichiarato che il comune di Verona, nominando una commissione scientifica aveva già risposto al quesito. Per questa amministrazione il traforo è uno dei punti più importanti del programma e con questa sentenza si avvicina ancora di più la possibilità che l’opera venga effettivamente realizzata.

Verona di Notte, cosa fare? (la buona musica non disturba mai)

img virgilioblog.jpgPer chi ci vive il problema è minore perchè le alternative non mancano, ma chi viene a Verona per la prima volta non sa mai cosa fare per passare una serata piacevole, a meno che non ci si butti sull’enogastronomico. Durante le ultime settimane (ma la cosa va avanti da anni) è sorta la polemica riguardante il quartiere Carega dove ogni tanto si svolgono delle serate di musica Jazz. Il problema rigurda gli schiamazzi e la musica “alta” che infastidisce i vicini. Non voglio sostenere per partito preso chi organizza qualcosa in grado di intrattenere la gente nel centro storico, ma vorrei semplicemente essere solidale nei loro confronti. Sono da sempre convinto che in centro in una città come Verona manchi qualche evento in grado di far passare delle ore piacevoli a chi è di passaggio (in alternativa all’opera e ai grandi concerti). In molti paesi all’estero la mentalità della gente del posto ben si sposa con questo tipo di serate. Per quanto mi riguarda la buona musica non disturba mai, una città che vive (o dovrebbe vivere) di cultura non può farne a meno se non vuole diventare un centro fantastma. Ovviamente questo non vuol dire che la gente ha il diritto di comportarsi in modo maleducato disturbando chi dorme per il solo gusto di farlo, però a volte ho l’impressione che il vicinato sia sempre meno tollerante nei confronti dei locali che riescono a creare un pò di movimento.